Su iniziativa di Felix Leseur e dell’Ordine dei Frati Predicatori, il Vescovo della Diocesi di Parigi aprì la causa di beatificazione e canonizzazione di Elisabeth Leseur nell’Aprile del 1936. Per fare ciò, fu necessario ottenere il consenso della Congregazione per la Dottrina della Fede. In tale occasione, le fu conferito il titolo onorifico di Serva di Dio.

Una volta aperta una causa, la prima fase consiste in un’inchiesta informativa, durante la quale le testimonianze sulla vita e le virtù del Servo di Dio vengono raccolte e documentate. Inoltre, gli scritti pubblici e privati vengono esaminati. Questa fase si conclude con il giudizio di un tribunale diocesano e la decisione finale del vescovo per stabilire se le virtù eroiche del Servo di Dio sono state dimostrate o meno. Tali risultati, insieme ai volumi contenenti la documentazione, o Acta (Atti), vengono comunicati alla Congregazione delle Cause dei Santi.

Non è raro che la fase informativa prenda un certo numero di anni, ma la causa di Elisabeth Leseur (81 anni e più) è fuori dal comune. La Seconda guerra mondiale interruppe tale processo prima che si potesse concludere e, mentre continuarono ad esserci sporadici sforzi, la fase investigativa rimane formalmente attiva. Speriamo che un rinnovato interesse per la causa di Elisabeth — nel momento in cui le sue opere vengono tradotte in varie lingue, offrendo a un più vasto pubblico l’opportunità di entrare in contatto con la sua profonda spiritualità — possa rinvigorire l’inchiesta informativa sulle sue virtù, permettendo così di procedere all’esame e al giudizio del tribunale diocesano.

Questo rappresenta solo il primo passo del processo che potrebbe riconoscerla come Venerabile. Se il tribunale giudicasse le sue virtù eroiche sufficientemente dimostrate, gli Acta verrebbero consegnati dalla Congregazione a un Relatore il cui compito è di sovrintendere la causa fino alla conclusione. Lavorando in collaborazione con una commissione teologica stabilita dalla Congregazione, il Relatore si assicura che la Positio che riassume la vita e le virtù del Servo di Dio è preparata in maniera adeguata. Quando la Positio è pronta, la commissione teologica esprime un voto positivo o negativo circa la causa. Tale raccomandazione viene dunque sottoposta al cardinale, all’arcivescovo e al vescovo membri della Congregazione, i quali votano a loro volta. Il loro voto determina la vita o la morte della causa stessa.

Se il voto è positivo, la raccomandazione circa un decreto sulle virtù eroiche viene inviata al Santo Padre, il cui giudizio è definito. Dal momento in cui le virtù eroiche vengono riconosciute dal Papa, l’individuo è chiamato Venerabile, nel caso in questione esempio il titolo sarebbe Venerabile Serva di Dio Elisabeth Leseur, o Venerabile Elisabeth Leseur.

Per ulteriori informazioni sulla causa di beatificazione e canonizzazione si prega di consultare questa pagina informativa sul sito EWTN.
https://www.ewtn.com/johnpaul2/cause/process.asp